9 Un matrimonio senza... punti neri!

Buongiorno trucchine!

L'articolo di oggi è un pò diverso da quelli che scrivo normalmente ed è un approfondimento al mio articolo sulla mia skincare pre-matrimoniale, in quanto voglio raccontarvi come sono riuscita a trattare alcuni brutti inestetismi cutanei del mio viso che si sono formati sulla pelle nelle condizioni di forti stress a cui ero sottoposta.
La pelle del mio viso, in alcune zone come la fronte, il mento e i lati del naso è sempre stata soggetta ad una produzione eccessiva di sebo, specialmente durante l'estate, e in questo periodo la situazione è peggiorata e il sebo (maledette ghiandole sebacee!), insieme ad altre impurità, ha ostruito i pori della mia pelle creando piccole raccolte sottocutanee di grasso e cheratina in corrispondenza dei follicoli piliferi. Queste ultime sono scoppiate provocando la fuoriuscita del grasso che, a contatto con l'aria, si è ossidato formando dei bruttissimi punti neri. Insomma questa è la spiegazione scientifica che ho trovato su google, ma io so solo che mi sono ritrovata invasa da questi cosi bruttissimi a cui ho dichiarato guerra aperta, e ho giurato che non sarebbero diventati degli ospiti indesiderati del mio matrimonio!
Mi sono documentata e ho iniziato a mettere in atto dei rimedi per combattere i punti neri, ci è voluto un pò di tempo ma alla fine ho trovato la strada, o le strade, giuste e ho vinto la battaglia anti-punti neri!

Detersione ed esfoliazione del viso

Per prima cosa ho iniziato ad utilizzare uno strumento tipo Clarisonic per la pulizia quotidiana della pelle, abbinato ad un detergente leggero (Acqua detergente Naturissima), che serve moltissimo a rimuovere le impurità presenti nei pori, liberandoli ed aiutando la pelle a respirare e a depurarsi. Per rimuovere le impurità ho eseguito un scrub molto delicato (con il Gommage viso energizzante Green Energy o con del semplice zucchero di canna) almeno 2-3 volte a settimana. Infine, per asciugare il viso ho evitato di utilizzare i semplici asciugamani ma ho preferito panni in microfibra che rimuovono più in profondità l'eccesso di sebo e le impurità della pelle.

Il prodotto giusto


Per combattere i punti neri ho trovato un prodotto che si è rivelato molto efficace: il Gel Detergente Esfoliante Anti-Punti Neri di Garnier, a base di Zinco dalle proprietà sebo-regolatrici ed Acido Salicilico dalle proprietà anti-batteriche ed esfolianti. Grazie alle microparticelle di Pomice presenti al suo interno, questo freschissimo gel esfolia delicatamente la pelle, elimina le cellule morte e purifica i pori. E' stato l'alleato perfetto per eliminare l'eccesso di sebo dalla mia pelle e liberarla dai punti neri!

Cerotti all'uovo fai da te

Ho realizzato dei cerotti fai da te utilizzando l'albume d'uovo e la carta igienica o la carta da cucina in questo modo: dopo aver tagliato la carta igienica o la carta da cucina in strisce non troppo lunghe e aver sbattuto in una terrina un albume d’uovo, ho immerso i pezzetti di carta nell’albume e li ho appoggiati sui punti del viso dove c'erano i punti neri lasciandoli asciugare per circa 20 minuti. Quando si sono seccati, li ho staccati con molta delicatezza dalla pelle del viso sciacquando con abbondante acqua fredda per rimuovere i residui e far richiudere i pori. Et voilà, i punti neri sono rimasti sulle striscette!


Questo è tutto girls, spero di esservi stata utile e di avervi dato degli utili consigli per eliminare i punti neri dalla vostra pelle! Fatemi sapere cosa ne pensate!

Un bacione,
Auty

16 La mia skincare pre-matrimoniale!

Buongiorno trucchine!

Lo ammetto, sono pigrissima e con la skincare e la beauty routine non vado tanto d'accordo: capitano periodi in cui riesco ad essere abbastanza costante con l'applicazione giornaliera di creme e cremine per la cura del viso e periodi in cui, invece, li snobbo totalmente e li lascio ammuffire nel mobiletto del bagno! Scherzi a parte, la mia mua, la bravissima Priscillabeautyworld, mi ha prescritto un piano di cura del viso da eseguire nei 6 mesi precedenti fino a una settimana prima del mio matrimonio ed io ci ho messo tutto il mio impegno nel seguirla, e i risultati si sono visti perchè quel giorno avevo una pelle e uno sguardo bellissimi, e il trucco ha retto benissimo nonostante il caldo, la pioggia e il vento! 

Nel post di oggi vorrei parlarvi della mia skincare giornaliera, step dopo step, dei prodotti che ho usato e di come mi ci sono trovata, considerando che parto da una pelle del viso mista con zona T che tende a lucidarsi in fretta ma con la pelle del naso che fa eccezione perchè particolarmente secca.


STEP 1

Il primo step della mia skincare pre-matrimoniale è quello di detersione della pelle allo scopo di rimuovere le impurità e il sebo in eccesso. A questo proposito, ho utilizzato l'Acqua Detergente e Purificante per pelli miste ed impure di Naturissima (ve ne parlai già tempo fa in QUESTO articolo), che personalmente adoro perchè ha un profumo floreale molto piacevole ed è estremamente delicata sulla pelle. La applico con un dischetto di cotone passandolo delicatamente sul viso, risciacquo con acqua tiepida, asciugo la pelle con un panno in microfibra e passo allo step successivo!

STEP 2

Il secondo step consiste nel tonificare la pelle con un tonico viso in modo da pulirla più a fondo, rendendola più tonica e compatta e tenendo a bada l'eccesso di sebo. In questo caso ho alternato l'utilizzo di due prodotti: il Tonico astringente per pelli grasse di Antos (di cui vi parlai tempo fa in QUESTO articolo), e il Tonico viso purificante per pelli miste di L'Oreal. Quest'ultimo è molto delicato sulla pelle, ne metto 4 o 5 gocce su un dischetto di cotone e lo picchietto su tutto il viso insistendo su fronte e naso. Si avverte subito un'intensa sensazione di freschezza e pulizia, la pelle non appiccica e non tira assolutamente, e dopo pochi utilizzi diventa più compatta e luminosa.

Il plus: dopo aver applicato il tonico, la mia mua mi ha consigliato un impacco fai da te al thè verde e al caffè per eliminare borse e occhiaie! Per prima cosa bisogna preparare normalmente thè verde e caffè, successivamente miscelarli mescolando 2/3 di thè e 1/3 di caffè, e poi mettere il tutto in frigo. Questo impacco freddo si applica imbevendo due batuffoli di cotone e tenendoli sul contorno occhi per una decina di minuti.

STEP 3 (da effettuare una volta a settimana)

Il terzo step consiste nell'eseguire un buon scrub al viso per aiutare a rivitalizzare, energizzare e stimolare la microcircolazione sottocutanea, favorendo l'ossigenazione dei tessuti e il drenaggio dei liquidi di ristagno. Io ho utilizzato un prodotto davvero super, il Gommage energizzante n. 1 all'uva e frutti di bosco di Green Energy Organics! Dal profumo fruttato golosissimo, questo delicatissimo gel con microparticelle esfolianti al suo interno si applica come una semplice maschera su fronte, naso e mento, evitando il contorno occhi e labbra, lasciandolo in posa per 1 minuto, dopodichè lo si fa agire con i polpastrelli eseguendo piccoli movimenti ascendenti sulla pelle e si risciacqua con abbondante acqua tiepida, senza strofinare. Subito dopo aver utilizzato questo gommage si ha un'intensa sensazione di freschezza e la pelle appare più morbida, compatta e luminosa: insomma è proprio il prodotto ideale per spose stressate e stanche!

STEP 4

Il quarto step consiste nell'idratare il contorno occhi con una crema contorno occhi anti borse, anti occhiaie ed effetto lifting: ho utilizzato il Siero Contorno Occhi e Labbra n. 5 di Green Energy Organics (anche di questo vi ho già parlato in un precedente articolo QUI). E' uno dei prodotti che adoro di più in assoluto perchè, dopo solo un mese di utilizzo, è riuscito ad eliminare le mie bruttissime rughette naso-labiali, mi ha regalato uno sguardo più disteso e riposato, oltre che occhiaie meno evidenti. Lo applico picchiettandolo sulle zone interessate ed eseguendo leggeri movimenti circolari dall'interno verso l'esterno. 

STEP 5

Il quinto ed ultimo step consiste nell'idratare la pelle con una crema viso ultra idratante: la mia adorata Crema viso da giorno al Melograno Bio e Marula di Sante (che praticamente utilizzo anche la sera!). Come vi dicevo in un mio precedente articolo QUI, questa crema è golosissima, profuma di caramelle gommose alla frutta, nutre dolcemente la pelle, si assorbe rapidamente, non la unge ma la rende incredibilmente morbida e vellutata.

Seguendo questo piccolo calendario di bellezza, ho potuto preparare al meglio la mia pelle per il mio giorno più importante, prendendomi cura di me stessa e coccolandomi in un periodo di stress e ansie che si materializzavano sulla mia pelle, e consiglio a tutte di essere costanti nel prendervi cura di voi, anche se non siete prossime alle nozze!

Un bacione,
Auty

14 Oggi faccio i BioCapricci con Biofficina Toscana!

Buongiorno trucchine!

Sono tornaaaaaataaaaaa! Dite la verità, avete sentito un pochettino la mia mancanza? Finalmente ritorno a scrivere sul mio blog, sono sempre la stessa Auty, sempre un pò matta, sempre rossa, ma in più ho un favoloso anello al dito! Eh si, ho realizzato il mio sogno più grande finalmente e ringrazio di cuore tutte quelle che hanno avuto un pensiero per me facendomi gli auguri!
Bando alle ciance, non sono qui per parlarvi del mio matrimonio ma per presentarvi una nuova collaborazione con una carinissima bioprofumeria siciliana che si chiama BioCapricci e si occupa della vendita, anche on-line, di prodotti bio, naturali, certificati e non testati sugli animali delle migliori marche come Biofficina Toscana, Alkemilla, Sante, BioHappy, Bjob, Dr. Taffi, Lavera, Benecos, PuroBio, Nabla, e tantissimi altri.

I dolcissimi Sara e Valerio mi hanno inviato un pacchettino di prodotti da testare e, tra questi, c'erano i nuovi prodotti per capelli di Biofficina Toscana, di cui vorrei parlarvi proprio oggi (e mi scuserete per il ritardo!).

L'Olio protettivo lucidante di Biofficina Toscana è un prodotto pensato per lucidare, rafforzare e proteggere i capelli dal calore di phon e piastre, oltre che da fattori esterni, senza ungerli nè appesantirli ma rendendoli morbidi e luminosi a lungo. E' formulato con un mix di oli di mandorle, albicocca, jojoba e cocco ai quali è aggiunto il Setol, un fitocomplesso brevettato di oli vegetali di oliva, di girasole, di lino e di vinaccioli che svolgono un'azione elasticizzante ed antiossidante.
Olio protettivo lucidante capelli Biofficina Toscana
Si presenta come un olio secco trasparente dalla texture acquosa, leggera e delicata contenuto in un flacone in vetro spesso satinato dotato di una comoda pompetta erogatrice che permette di dosare perfettamente il prodotto evitando sprechi. Appena lo si vaporizza sul palmo della mano si avverte subito il suo tocco leggero e setoso insieme al suo meraviglioso profumo fruttato e alla sua scarsa untuosità, per cui è adattissimo a tutti i tipi di capelli a patto però di saperlo applicare correttamente e di saperlo dosare in base alla lunghezza di capelli. Io che ho i capelli di una lunghezza media, faccio 4 o 5 spruzzi di olio nel palmo della mano e lo applico velocemente (si assorbe molto in fretta) sui capelli appena lavati, tamponati e pettinati distribuendolo con le dita solo sulle lunghezze e sulle punte, frizionandolo leggermente su queste ultime in modo da far penetrare meglio gli attivi nelle parti danneggiate, ovvero le doppie punte. Dopo aver eseguito l'asciugatura, i miei capelli risultano incredibilmente morbidi, setosi e luminosi, le punte che normalmente sono secche appaiono più nutrite e la chioma risulta leggerissima e per nulla appesantita.
Quest'olio mi ha piacevolmente sorpresa per i suoi risultati immediati, è l'unico olio che io abbia mai applicato sui miei capelli grassi alla cute e secchi sulle punte, ormai è diventato un must-have per i miei capelli e credo che lo utilizzerò moltissimo anche quando andrò al mare per proteggere i capelli dall'azione disseccante del sole e dell'acqua salata. 
Vi lascio l'INCI: Dodecane, Lauryl lactate, Linseed glycerides, Simmondsia chinensis (Jojoba) seed oil, Cocos nucifera (Coconut) oil,  Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil, Olive glycerides,  Sunflower glycerides,  Grapeseed glycerides, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil, Squalane, Tocopherol,  Parfum [Fragrance].
La Crema capelli ristrutturante di Biofficina Toscana è un prodotto senza risciacquo pensato per idratare, ristrutturare e proteggere i capelli secchi, rovinati o trattati ma anche per preservare quelli sani donando corposità e lucentezza, senza appesantire. E' formulato con un mix di estratti bio mirati di iperico, rosmarino e salvia ai quali si aggiungono una serie di complessi innovativi: un fitocomplesso vegetale di aminoacidi, proteine e cere vegetali che agisce rafforzando, idratando e ristrutturando il capello, migliorandone corposità, lucentezza e morbidezza; la sinergia antiossidante Uviox-Oleox che, grazie ai fenoli, svolge una funzione protettiva dai raggi UV e da agenti naturali o chimici che attaccano il capello e lo degradano; Luminescine che assorbe le radiazioni UV trasformandole in una nuova sorgente di luce, che viene generata direttamente sui capelli aumentandone la luminosità e proteggendoli dallo stress foto-ossidativo.
Crema capelli ristrutturante Biofficina Toscana
Si presenta come una crema di colore giallino dalla texture fluida e leggera contenuta in un tubetto in plastica morbida che, dopo aver svitato il tappo, è necessario schiacciare con le dita per far fuoriuscire il prodotto. Ad essere sincera, il pack non lo trovo comodissimo perchè dopo aver versato un pò di crema nel palmo della mano, si deve chiudere il tubetto per evitare che la crema fuoriesca visto che è abbastanza liquida. Un suggerimento che posso dare all'azienda è quello di preferire un falcone con pompetta erogatrice o al massimo col tappo posizionato in alto e non sotto. A parte questo, la crema è favolosa, ha un profumo fruttato-fiorito meraviglioso che mi ricorda molto quello del Balsamo volumizzante di BT, è super leggera e non unge assolutamente. Io ne applico una noce nel palmo della mano e la distribuisco sui capelli asciutti e puliti, dopo averli lavati e asciugati,  aiutandomi con le dita sulle lunghezze e insistendo sulle punte rovinate. Si assorbe anch'essa molto rapidamente ma io preferisco dare due o tre colpi di phon per farla asciugare perchè i miei capelli al minimo accenno di umidità diventano crespi. 
Come risultato immediato ho notato che i miei capelli appaiono più morbidi e setosi al tocco, soprattutto le punte secche vengono nutrite intensamente e comunque la crema può essere riapplicata ogni qualvolta se ne sente la necessità, come quando si è esposti al sole per troppo tempo, senza mai il rischio di appesantire la chioma. Se vogliamo parlare di risultati a lungo termine, devo dire che ne ho notati dopo un paio di mesi di utilizzo in combo di entrambi i prodotti, olio e crema: i miei capelli trattati e rovinati sono diventati più nutriti, corposi e luminosi.
Ecco a voi l'Inci della crema: Aqua [Water], Aloe barbadensis leaf juice, Propanediol, Glycerin, Dicaprylyl ether, Myristyl lactate, Jojoba esters, Soy amino acids, Wheat amino acids, Arginine HCl, Serine, Threonine, Helianthus annuus seed cera [Helianthus annuus (Sunflower) seed wax], Hydrolyzed verbascum thapsus flower, Hydrolyzed grape fruit, Hydrolyzed olive fruit, Hypericum perforatum flower/leaf/stem extract, Sodium hyaluronate, Rosmarinus officinalis (Rosemary) leaf extract, Salvia officinalis (Sage) leaf extract, Saccharide isomerate, Urea, Xanthan gum, Mica, Cetearyl alcohol, Sodium cocoyl sarcosinate, Decyl glucoside, Glyceryl oleate, Lecithin, Sodium cetearyl sulfate, Olus oil [Olus], Acacia decurrens flower cera [Acacia decurrens flower wax], Polyglycerin-3, Lactic acid, Parfum [Fragrance], Benzyl alcohol, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate.

Ragazze spero di esservi stata d'aiuto e fatemi sapere se avete già provato questi prodotti e come vi ci siete trovate!

Un bacio,
Auty
P�gina Anterior Pr�xima P�gina Home
 

Copyright © 2011 Charming Girl! Elaborado por Marta Allegretti
Usando Scripts de Mundo Blogger